Ricostruzione unghie

Da alcuni anni, nei centri estetici viene praticata con altissima frequenza la ricostruzione delle unghie, tecnica che garantisce di avere unghie sempre perfette, lucide e molto più resistenti rispetto alla classica manicure con smalto.

La ricostruzione è diventata un must per le donne, molte delle quali la scelgono non solo per le grandi occasioni, ma anche come metodo facile e veloce per mantenere unghie sempre curate.

Se praticata da professioniste esperte, la ricostruzione darà non solo un ottimo risultato estetico, ma permetterà all'unghia di non subire alcun danno: la caratteristica principale del gel è proprio di creare uno strato protettivo sull'unghia stessa, rendendola più forte e proteggendola dagli agenti esterni.

La tecnica di ricostruzione più frequente è quella che prevede l'utilizzo di un gel UV senza acidi, che può quindi essere portata sia da chi possiede unghie naturalmente sane, ma anche da chi presenta problematiche come onicosi, onicofagia, fragilità e strato superficiale rovinato.

Tra le malattie più frequenti che colpiscono le unghie:

Onicosi - alterazione delle unghie che può essere provocata da cause esterne, fisiche e chimiche, da infezioni, intossicazioni e da malattie cutanee.

Onicomicosi -  forma di onicosi causata da funghi patogeni. L'affezione può interessare una sola unghia o più unghie e colpisce generalmente le mani.

Onicolisi - modificazione delle unghie, che si presentano  fragili e composte da striature irregolari con eventuali macchie cromatiche. Può essere causata da traumi, farmaci, disturbi circolatori e carenze di vitamine.

Onicofagia -  l'abitudine di mordersi le unghie, con la conseguenza di produrre un'alterazione della struttura dell'unghia e l'esposizione del letto ungueale all'attacco dei batteri.

Onicogrifosi (o unghie ad artiglio) - colpisce soprattutto gli alluci, nei quali l'unghia diventa notevolmente lunga, spessa e assume una forma incurvata. Può colpire sia mani che piedi.

Alcune di queste malattie sono facilmente trasmissibili, poichè di tipo infettivo, per cui non sempre sarà possibile effettuare dei trattamenti estetici. Una professionista esperta, saprà individuare la possibile causa del vostro disturbo e indirizzarvi verso uno specialista.

Dato il rischio di contaminazioni dovuto alla presenza di possibili germi, batteri e residui organici sul posto di lavoro, la legge stabilisce delle norme di igiene e sicurezza molto rigide per chi opera nei centri estetici, per  ridurre la possibilità di trasmissione di infezioni e la comparsa di patologie causate da sostanze tossiche allergeni.

Il centro estetico Marylù Nails&Beauty ha sempre fatto dell'igiene e della sicurezza un suo punto di forza: tutte le operatrici eseguono i trattamenti, come indicato dal nuovo testo unico sulla sicurezza sul lavoro del 2008, utilizzndo guanti monouso, mascherina di protezione, sopraveste pulita e inoltre, per garantire la massima igiene, sono previsti dei kit monouso anche per le clienti (ciabattine monouso e aciugamani monouso per la pedicure, ad esempio).

Inoltre nel rispetto della normativa, il nostro centro, già da diversi anni si è dotato di un autoclave di classe B, considerato il prodotto top della gamma esistente, per sterilizzare tutti gli strumenti non monouso.